Escursione alla Tchavana

Presa la navetta fino a Magnéaz, siamo saliti a Mandriou. La chiesetta dedicata a Maria, ma con affreschi che ricordano anche l’immancabile san Grato, è stata di recente riaperta e ora espone un bel presepe, che come sfondo esibisce una gigantografia della conca di Ayas negli anni ’50..

La Tchavana è una tipica meta estiva: d’inverno purtroppo non si può godere dell’ospitalità della famiglia Bagnod (tanto il ristorante quanto il negozio sono chiusi), ma gli ampi spazi dell’alpe ristoreranno lo sguardo che potrà percorrere l’intera chiostra dei monti (qui si sente che sto ascoltando mia figlia ripetere Epica, vero?).

Percorrere il Ru Courtod, in parte attraversato da un rivolo d’acqua anche in inverno, dà l’impressione di muoversi lungo una galleria incantata.

1 commento su “Escursione alla Tchavana”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: